Guado al Tasso

Clima

L'annata 2010, ad eccezione del mese di luglio, è stata caratterizzata da un clima essenzialmente fresco e piovoso. Il germogliamento è avvenuto a metà aprile, con una settimana di ritardo rispetto al solito; a maggio il clima è stato particolarmente freddo e piovoso, causando un ritardo nella crescita del germoglio. A giugno, e soprattutto a luglio, il clima è stato secco, sopra le medie stagionali e si è assistito ad un parziale recupero delle piante. Ad agosto e settembre si sono alternate piogge significative a periodi di bel tempo. Nel complesso è stata una delle vendemmia più fresche, tardive e difficili degli ultimi anni, nonostante ciò, ci ha dato estrema soddisfazione in termini di eleganza e finezza aromatica dei vini.

Vinificazione

Le uve sono state raccolte a mano e trasportate in cantina con piccole cassette, dove sono state selezionate manualmente sia prima che dopo la diraspatura, infine delicatamente pressate. Le singole parcelle sono fermentate separatamente in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata (25-30°C) in modo da ottenere una gamma completa e variegata di vini. Al momento della svinatura, i vini sono maturati in barriques nuove di rovere francese in cui, entro la fine dell’anno, hanno terminato la fermentazione malolattica. Al termine del primo anno di maturazione in legno, i migliori lotti sono stati selezionati e assemblati, dopodiché sono stati rimessi in piccole botti per altri 6 mesi prima dell’imbottigliamento. Dopo un ulteriore anno di affinamento in bottiglia il vino viene messo sul mercato.

Dati Storici

Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e a volte una piccola quota di Petit Verdot, per rappresentare l’eleganza, la complessità e la struttura del terroir bolgherese. Viene prodotto dal 1990 da vigneti situati su un suolo di origine alluvionale, da argillo-sabbiosi a argillo-limosi, con presenza di agglomerato bolgherese (scheletro).

Note Degustative

All’olfatto il vino presenta un’ottima finezza aromatica e freschezza, con note che ricordano il rosmarino, la menta, frutta rossa e delicate note di liquirizia. Al palato è molto equilibrato, aromatico e persistente. Potente e delicato al tempo stesso, è un vino elegante e di grande piacevolezza.

Premi all’Annata

I Vini di Veronelli Super Tre Stelle Italia Guida Associazione Italiana Sommelier 5 Grappoli Italia Wine Advocate 97/100 USA Falstaff 92/100 Austria Wine Spectator 93/100 USA Wine Enthusiast 94/100 USA Wine & Spirits 91/100 + Year's Best USA

Guado al Tasso 2010

Il Vino

Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e a volte una piccola quota di Petit Verdot, per rappresentare l’eleganza, la complessità e la struttura del terroir bolgherese. Viene prodotto dal 1990 da vigneti situati su un suolo di origine alluvionale, da argillo-sabbiosi a argillo-limosi, con presenza di agglomerato bolgherese (scheletro).

Guado al Tasso 2010

L'annata 2010, ad eccezione del mese di luglio, è stata caratterizzata da un clima essenzialmente fresco e piovoso. Il germogliamento è avvenuto a metà aprile, con una settimana di ritardo rispetto al solito; a maggio il clima è stato particolarmente freddo e piovoso, causando un ritardo nella crescita del germoglio. A giugno, e soprattutto a luglio, il clima è stato secco, sopra le medie stagionali e si è assistito ad un parziale recupero delle piante. Ad agosto e settembre si sono alternate piogge significative a periodi di bel tempo. Nel complesso è stata una delle vendemmia più fresche, tardive e difficili degli ultimi anni, nonostante ciò, ci ha dato estrema soddisfazione in termini di eleganza e finezza aromatica dei vini.

Le uve sono state raccolte a mano e trasportate in cantina con piccole cassette, dove sono state selezionate manualmente sia prima che dopo la diraspatura, infine delicatamente pressate. Le singole parcelle sono fermentate separatamente in serbatoi di acciaio inox a temperatura controllata (25-30°C) in modo da ottenere una gamma completa e variegata di vini. Al momento della svinatura, i vini sono maturati in barriques nuove di rovere francese in cui, entro la fine dell’anno, hanno terminato la fermentazione malolattica. Al termine del primo anno di maturazione in legno, i migliori lotti sono stati selezionati e assemblati, dopodiché sono stati rimessi in piccole botti per altri 6 mesi prima dell’imbottigliamento. Dopo un ulteriore anno di affinamento in bottiglia il vino viene messo sul mercato.

Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e a volte una piccola quota di Petit Verdot, per rappresentare l’eleganza, la complessità e la struttura del terroir bolgherese. Viene prodotto dal 1990 da vigneti situati su un suolo di origine alluvionale, da argillo-sabbiosi a argillo-limosi, con presenza di agglomerato bolgherese (scheletro).

All’olfatto il vino presenta un’ottima finezza aromatica e freschezza, con note che ricordano il rosmarino, la menta, frutta rossa e delicate note di liquirizia. Al palato è molto equilibrato, aromatico e persistente. Potente e delicato al tempo stesso, è un vino elegante e di grande piacevolezza.

I Vini di Veronelli Super Tre Stelle Italia Guida Associazione Italiana Sommelier 5 Grappoli Italia Wine Advocate 97/100 USA Falstaff 92/100 Austria Wine Spectator 93/100 USA Wine Enthusiast 94/100 USA Wine & Spirits 91/100 + Year's Best USA

Tenuta Guado Al Tasso

Tenuta Guado Al Tasso

Tenuta Guado al Tasso si trova nella piccola e prestigiosa DOC di Bolgheri, sulla costa dell’Alta Maremma, a un centinaio di chilometri a sud-ovest di Firenze. Questa denominazione ha una storia relativamente breve (nasce nel 1995) ma vanta di una fama internazionale come nuovo punto di riferimento nel panorama enologico mondiale. Tenuta Guado al Tasso si estende su una superficie di 1.000 ettari - 320 piantati a vigneto, il resto coltivato a grano, girasoli e ulivi - in una splendida piana circondata da colline conosciuta come “anfiteatro bolgherese” per la sua particolare conformazione. I vigneti di Guado al Tasso sono composti prevalentemente con uve di Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah, Cabernet Franc, Petit Verdot e Vermentino. Godono di un clima mite per la vicina presenza del mare: le brezze costanti mitigano le calure estive e i rigori dell’inverno, puliscono il cielo e tengono alto l’indice di insolazione.

Suolo

Suolo

Di origine alluvionale, da argillo-sabbiosi a argillo-limosi con presenza in alcuni casi rilevante di scheletro (chiamato agglomerato bolgherese).

Your browser is not supported

Programma sviluppo rurale
contatti - distribuzione