Guado al Tasso

Clima

L’annata 2008 è iniziata con una primavera piuttosto piovosa che ha creato alcuni problemi alla coltivazione della vigna e alla salute delle uve. L’estate, asciutta e abbastanza calda, ha riportato le cose in equilibrio ed ha portato ad una vendemmia con il bel tempo che ha consentito una attenta selezione delle migliori uve, raccolte solo a completa maturazione. Il vento di tramontana che ha caratterizzato la seconda metà di settembre e provocato un conseguente abbassamento delle temperature, ha portato, nel caso di varietà più tardive come il Cabernet Sauvignon, ad un ulteriore allungamento del ciclo di maturazione e un guadagno sia in potenziale aromatico che strutturale, conservando una acidità fresca e vibrante.

Vinificazione

Le uve sono state raccolte a mano e portate in cantina in piccole casse. I grappoli sono stati accuratamente selezionati in cantina, sia prima che dopo la diraspatura, e poi dopo una pressatura soffice, ogni singola parcella di vigneto è stata vinificata separatamente in modo da produrre una serie di vini diversi. La fermentazione si è svolta a temperatura controllata in vasche di acciaio inox a temperature comprese tra 25° e 30° centigradi (77-86 Fahrenheit), e il contatto con le bucce è durato dai 15 ai 20 giorni. Durante questo periodo l'estrazione è stata indotta da rimontaggi e delestages, in base alle caratteristiche delle singole parcelle. Al momento della svinatura i vini sono stati trasferiti in barriques nuove di rovere dove, entro la fine dell'anno, hanno completato la fermentazione malolattica. Dopo 18 mesi di invecchiamento in botte, i lotti migliori sono stati selezionati, assemblati e imbottigliati. Il vino ha effettuato altri dieci mesi di affinamento in bottiglia prima di uscire sul mercato.

Dati Storici

Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e a volte una piccola quota di Petit Verdot, per rappresentare l’eleganza, la complessità e la struttura del terroir bolgherese. Viene prodotto dal 1990 da vigneti situati su un suolo di origine alluvionale, da argillo-sabbiosi a argillo-limosi, con presenza di agglomerato bolgherese (scheletro).

Note Degustative

All’olfatto presenta delle eleganti note di legno tostato, di caffè, di spezie, alle quali seguono sentori fruttati di prugna e ribes. In bocca entra morbido ma deciso, con una vena acida che lo rende leggermente più fresco. I tannini sono di assoluta finezza ed il retrogusto è molto persistente, lascia sul palato quelle note di caffè, frutti rossi e legno tostato descritte sopra che durano a lungo. È un millesimo dal grande potenziale di invecchiamento.

Premi all’Annata

Wine Enthusiast Top 100 Cellar Selection 2012 98/100 + Best Cellar Selection 2012 USA I vini di Veronelli 2012 Super Tre Stelle Italia Annuario L. Maroni 90/100 Italia Wine Spectator 93/100 USA Wine Advocate 95/100 USA Wine & Spirits 93/100 + Year's Best Red Wines USA Antonio Galloni 95/100 USA James Suckling 94/100 USA

Guado al Tasso 2008

Il Vino

Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e a volte una piccola quota di Petit Verdot, per rappresentare l’eleganza, la complessità e la struttura del terroir bolgherese. Viene prodotto dal 1990 da vigneti situati su un suolo di origine alluvionale, da argillo-sabbiosi a argillo-limosi, con presenza di agglomerato bolgherese (scheletro).

Guado al Tasso 2008

L’annata 2008 è iniziata con una primavera piuttosto piovosa che ha creato alcuni problemi alla coltivazione della vigna e alla salute delle uve. L’estate, asciutta e abbastanza calda, ha riportato le cose in equilibrio ed ha portato ad una vendemmia con il bel tempo che ha consentito una attenta selezione delle migliori uve, raccolte solo a completa maturazione. Il vento di tramontana che ha caratterizzato la seconda metà di settembre e provocato un conseguente abbassamento delle temperature, ha portato, nel caso di varietà più tardive come il Cabernet Sauvignon, ad un ulteriore allungamento del ciclo di maturazione e un guadagno sia in potenziale aromatico che strutturale, conservando una acidità fresca e vibrante.

Le uve sono state raccolte a mano e portate in cantina in piccole casse. I grappoli sono stati accuratamente selezionati in cantina, sia prima che dopo la diraspatura, e poi dopo una pressatura soffice, ogni singola parcella di vigneto è stata vinificata separatamente in modo da produrre una serie di vini diversi. La fermentazione si è svolta a temperatura controllata in vasche di acciaio inox a temperature comprese tra 25° e 30° centigradi (77-86 Fahrenheit), e il contatto con le bucce è durato dai 15 ai 20 giorni. Durante questo periodo l'estrazione è stata indotta da rimontaggi e delestages, in base alle caratteristiche delle singole parcelle. Al momento della svinatura i vini sono stati trasferiti in barriques nuove di rovere dove, entro la fine dell'anno, hanno completato la fermentazione malolattica. Dopo 18 mesi di invecchiamento in botte, i lotti migliori sono stati selezionati, assemblati e imbottigliati. Il vino ha effettuato altri dieci mesi di affinamento in bottiglia prima di uscire sul mercato.

Cabernet Sauvignon, Merlot, Cabernet Franc e a volte una piccola quota di Petit Verdot, per rappresentare l’eleganza, la complessità e la struttura del terroir bolgherese. Viene prodotto dal 1990 da vigneti situati su un suolo di origine alluvionale, da argillo-sabbiosi a argillo-limosi, con presenza di agglomerato bolgherese (scheletro).

All’olfatto presenta delle eleganti note di legno tostato, di caffè, di spezie, alle quali seguono sentori fruttati di prugna e ribes. In bocca entra morbido ma deciso, con una vena acida che lo rende leggermente più fresco. I tannini sono di assoluta finezza ed il retrogusto è molto persistente, lascia sul palato quelle note di caffè, frutti rossi e legno tostato descritte sopra che durano a lungo. È un millesimo dal grande potenziale di invecchiamento.

Wine Enthusiast Top 100 Cellar Selection 2012 98/100 + Best Cellar Selection 2012 USA I vini di Veronelli 2012 Super Tre Stelle Italia Annuario L. Maroni 90/100 Italia Wine Spectator 93/100 USA Wine Advocate 95/100 USA Wine & Spirits 93/100 + Year's Best Red Wines USA Antonio Galloni 95/100 USA James Suckling 94/100 USA

Tenuta Guado Al Tasso

Tenuta Guado Al Tasso

Tenuta Guado al Tasso si trova nella piccola e prestigiosa DOC di Bolgheri, sulla costa dell’Alta Maremma, a un centinaio di chilometri a sud-ovest di Firenze. Questa denominazione ha una storia relativamente breve (nasce nel 1995) ma vanta di una fama internazionale come nuovo punto di riferimento nel panorama enologico mondiale. Tenuta Guado al Tasso si estende su una superficie di 1.000 ettari - 320 piantati a vigneto, il resto coltivato a grano, girasoli e ulivi - in una splendida piana circondata da colline conosciuta come “anfiteatro bolgherese” per la sua particolare conformazione. I vigneti di Guado al Tasso sono composti prevalentemente con uve di Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah, Cabernet Franc, Petit Verdot e Vermentino. Godono di un clima mite per la vicina presenza del mare: le brezze costanti mitigano le calure estive e i rigori dell’inverno, puliscono il cielo e tengono alto l’indice di insolazione.

Suolo

Suolo

Di origine alluvionale, da argillo-sabbiosi a argillo-limosi con presenza in alcuni casi rilevante di scheletro (chiamato agglomerato bolgherese).

Your browser is not supported

Programma sviluppo rurale
contatti - distribuzione