A 2017

Clima

L’annata 2017 è stata contraddistinta da un clima tendenzialmente caldo e secco. Dopo un inverno freddo e con leggere precipitazioni, la primavera è stata caratterizzata da temperature miti che hanno favorito il regolare germogliamento e l’ottima fioritura e allegagione dell’Aleatico. Le temperature al di sopra della media stagionale e le scarse precipitazioni a partire dal mese di giugno per tutto il periodo estivo hanno determinato un anticipo nella maturazione delle uve. La raccolta è stata effettuata a più riprese, tornando in vigneto più volte per selezionare solo le migliori uve. La vendemmia è iniziata in anticipo, durante la prima settimana di settembre, per preservare la caratteristica freschezza, sapidità e le tipiche note varietali dell’Aleatico.

Vinificazione

All’arrivo in cantina le uve, provenienti dai vigneti di Aleatico destinati esclusivamente ad “A”, sono state diraspate e pigiate sofficemente. Il mosto con le sue bucce ha effettuato una macerazione a freddo per circa 4-6 ore, permettendo l’estrazione del colore e delle sostanze aromatiche più delicate, preservando la caratteristica freschezza e connotazione aromatica. Il mosto è stato trasferito in serbatoi di acciaio inox di piccole dimensioni dove ha avuto luogo la fermentazione ad una temperatura controllata di 16°C. Successivamente “A” ha riposato sui propri lieviti fino all’imbottigliamento.

Note Degustative

“A” 2017 si presenta brillante, di un colore rosa tenue. Al naso è delicato, le tipiche note varietali di rosa si uniscono a fragranti sentori di piccoli frutti rossi. Al palato sorprende per la sua eleganza e persistenza, caratterizzato da un’ottima sapidità ben in equilibrio con le note di frutta.

Premi all’Annata

Luca Maroni 92/100 IT

A

Il Vino

“A” rappresenta la scommessa della famiglia Antinori nella produzione di un vino rosato di assoluta qualità, realizzato con la cura e la passione che nascono dall’amore per un territorio ricco di fascino e storia e da una varietà antica e tradizionale. Il carattere spiccato dell’Aleatico, uva aromatica, coltivato su terreni di origine vulcanica, dà vita ad un vino affascinante, delicato e dalla straordinaria eleganza.

A

L’annata 2022 è stata caratterizzata da un inverno piuttosto rigido, contraddistinto da copiosi fenomeni piovosi in particolare nel mese di gennaio; queste condizioni climatiche si sono protratte fino a marzo ritardando la ripresa vegetativa delle piante. Il clima primaverile, giunto leggermente in ritardo rispetto agli anni precedenti, è stato caratterizzato da giornate miti e temperature al di sopra della media stagionale, favorendo il regolare germogliamento e l’ottima fioritura e allegagione della varietà Aleatico. Un’estate calda e tipicamente mediterranea, con rari fenomeni piovosi, ha favorito una lenta e progressiva maturazione delle uve, ottenendo grappoli sani, fragranti e perfettamente maturi. La vendemmia per “A” è avvenuta a più riprese tra la seconda e la terza settimana di settembre.

All’arrivo in cantina le uve, provenienti dai vigneti di Aleatico destinati esclusivamente ad “A”, sono state diraspate e pigiate delicatamente. Il mosto con le sue bucce ha effettuato una macerazione a freddo per circa 4-6 ore, permettendo l’estrazione del colore e delle componenti aromatiche più delicate, preservando la caratteristica freschezza e connotazione aromatica. Il mosto è stato trasferito in serbatoi di acciaio inox dove ha avuto luogo la fermentazione alcolica a una temperatura controllata di 16 °C. “A” ha riposato in acciaio fino al momento dell’imbottigliamento.

“A” rappresenta la scommessa della famiglia Antinori nella produzione di un vino rosato di assoluta qualità, realizzato con la cura e la passione che nascono dall’amore per un territorio ricco di fascino e storia e da una varietà antica e tradizionale. Il carattere spiccato dell’Aleatico, uva aromatica, coltivato su terreni di origine vulcanica, da vita ad un vino affascinante, delicato e dalla straordinaria eleganza.

A 2022 si presenta di un colore rosa corallo tenue. Al naso colpisce per le caratteristiche note floreali di rosa accompagnate da sensazioni fragranti di fragola, lampone e litchi. Al palato è fresco, sapido, elegante. Tornano gli aromi percepiti al naso sul lungo finale.

Fattoria Aldobrandesca

Fattoria Aldobrandesca

Fattoria Aldobrandesca si trova nella Maremma del sud, al centro di quella che è conosciuta come “la zona Etrusca dei Tufi”. L’immagine più diffusa della Maremma è quella “marittima”, fatta di pianure e pinete, cavalli e butteri. La Maremma di cui parliamo, invece, è quella interna, che ha il fascino indiscutibile del tufo, roccia sulla quale in antichità sono state erette delle vere e proprie roccaforti - ora veri musei a cielo aperto - come Pitigliano, Sorano e Sovana. Proprio alle falde dello sperone di tufo dove si erge Sovana, si trovano i vigneti della Fattoria Aldobrandesca, immersi in un bellissimo panorama naturale ed archeologico.

Suolo

Suolo

Terreno pianeggiante di origine vulcanica, con substrati tufacei.

Your browser is not supported

Programma sviluppo rurale
contatti - distribuzione