• Fonte De' Medici

Fonte De' Medici

Vivi la primavera nel Chianti Classico.   Clicca qui per approfondire

Panorama della tenuta Le Mortelle

Inaugurata Fattoria Le Mortelle con la presentazione del nuovo cru Poggio alle Nane.   Clicca qui per approfondire   

Terre da Vite

Gli enologi e gli agronomi raccontano la diversità del loro territorio.   Clicca qui per approfondire

A-MAG: il magazine di Antinori

È nato A-Mag il magazine di Antinori!   Clicca qui per approfondire

Aperto

Tenute in Italia

  • Fattoria Aldobrandesca

    La fattoria Aldobrandesca si trova nella Maremma del sud, al centro di quella che è conosciuta come 'la zona Etrusca dei Tufi'. L'immagine più diffusa della Maremma è quella "marittima", fatta di pianure e pinete, cavalli e butteri. La Maremma di cui parliamo, invece, è quella interna, che ha il fascino indiscutibile del tufo, roccia sulla quale in antichità sono state erette delle vere e proprie roccaforti - ora veri musei a cielo aperto - come Pitigliano, Sorano e Sovana.

    Proprio alle falde dello sperone di tufo dove si erge Sovana, si trovano i vigneti della Fattoria Aldobrandesca, immersi in un bellissimo panorama naturale ed archeologico. La Tenuta è stata acquistata dalla famiglia Antinori nel 1995 e si estende per 193 ettari su un terreno pianeggiante di origine vulcanica, con substrati tufacei. E' situata ad un'altezza di circa 200 m. sul livello del mare.

    Wines
  • Le Mortelle

    La fattoria Le Mortelle si trova nel cuore della bassa Maremma, in provincia di Grosseto, vicino a Castiglione della Pescaia. Si estende per 270 ettari di cui 166 piantati a vigneto dove si producono vini dal carattere spiccatamente legato a questo territorio, forte ed elegante al tempo stesso. 

    Alle Mortelle ci sono 15 ettari di frutteti (pesche, susine, albicocche, pere e mirtilli ) a coltivazione biologica e due laghi artificiali, il più grande dei quali ha uno specchio di acqua di circa 6 ettari. Tutto attorno, basse colline coperte da uliveti e bosco. La fattoria Le Mortelle rispetta la migliore tradizione agricola, coniugandola ad un approccio ecosostenibile.

    Wines
  • La Braccesca

    Tenuta La Braccesca si estende su 342 ettari dove un tempo sorgeva l’antica fattoria dei conti Bracci, da cui deriva il nome della tenuta e il suo stemma: un braccio coperto da armatura che regge una spada.

    La Braccesca  si trova a pochi chilometri da Montepulciano,  al confine con l'Umbria ed ha una superficie totale di 418 ettari circa, che si estendono su due DOC: Montepulciano e Cortona. Due identità forti, quasi due anime, di cui la tenuta si compone.

    Wines
  • Tenuta Monteloro

    Tenuta Monteloro si trova a 12 chilometri da Firenze, sulle colline alle spalle di Fiesole, immersa in un panorama di vigneti, uliveti e boschi tra cui si scorgono belle ville e casali.In tutta la tenuta si trovano le vestigia di un'antica attività agricola di epoca Medicea.

    La zona è conosciuta per essere stata nei secoli luogo di soggiorno estivo della nobiltà fiorentina, come testimoniano le ormai celebri case di Beatrice Portinari e Dante Alighieri, affacciate sui vigneti della tenuta. A Monteloro, grazie ad terroir unico in Toscana, trovano la loro massima espressione il Riesling renano, il Pinot grigio, il Pinot bianco ed il Gewürztraminer.

    Wines
  • Prunotto

    Prunotto si trova ad Alba, il centro più importante delle Langhe, equidistante da Barbaresco e Barolo, su una morbida pianura circondata dai vigneti delle Langhe e del Roero. È immersa in un paesaggio che seduce per la naturalezza delle colline che si alternano con le piccole valli degradanti in filari a giro poggio.

    Il terrirorio è affascinante e coinvolgente non solo per gli scenari naturali, i colori ed i "silenzi" che offre, ma anche per le testimonianze storiche e le tradizioni che lo caratterizzano.  Tutta la zona, con i suoi castelli e borghi medievali, conserva un patrimonio artistico ed architettonico tra i più importanti e peculiari della regione del Piemonte.

    La famiglia Antinori, conquistata da un simile contesto, dotato di vigneti e terreni così particolari, decide di confrontarsi con questo terroir con la convinzione di iniziare un cammino che ha portato Prunotto ad essere oggi una delle aziende più significative nel panorama della produzione vinicola piemontese.

  • Tormaresca

    Tormaresca è costituita da due tenute situate nelle aree più vocate alla produzione vitivinicola della regione; Tenuta Bocca di Lupo nella D.O.C di Castel del Monte, immersa nella selvaggia Murgia barese, e Masseria Maìme nella zona del salento, il cuore pulsante della Puglia.

  • Santa Cristina

    Sopra un alto colle della Toscana, non distante da Siena e Perugia, sorge l'antica cittadina di Cortona. Da un lato la spaziosa pianura, dall'altro la collina e il borgo. Questa è la vista che si gode dalla nuova cantina di Santa Cristina, nata nel 2006 per confermare e rinnovarne la tradizione del suo omonimo vino, a 60 anni dalla prima annata nel 1946.

    Nel tempo, Santa Cristina è divenuto punto di riferimento per gli esperti di settore, e non solo, grazie ad un impegno costante per la qualità. La cura da sempre poste nel seguire i vigneti ed il lavoro in cantina, sono state lo stimolo per continue innovazioni e per confrontarsi con varietà autoctone ed internazionali, dando vita a una famiglia di prodotti differenti ma contraddistinti dallo stesso stile, frutto di un legame indissolubile tra vigna, terroir e lavoro dell’uomo. Santa Cristina, un nuovo passo in una lunga tradizione vinicola

Tenute nel mondo

  • TEST

    test

    #
    Wines
  • Antica

    Antica, Antinori-California, esprime fino dal suo nome la tradizione vinicola della famiglia e lo spirito di una nuova frontiera; una storia meravigliosa e il potenziale per la produzione di vini di altissimo livello.

    La tenuta si trova nella parte orientale della Napa Valley, sull’altipiano (500-600 mt slm) delle Vaca Mountains. Il paesaggio, con le sue colline, ricorda moltissimo la Toscana ma soprattutto rappresenta un territorio ideale per la viticoltura.  Il tempo, in natura, scorre lento: questa avventura, iniziata nel 1993, ha portato la prima annata di vino proveniente da questa regione solo con il 2001.

    Questa limitata produzione di Cabernet Sauvignon ha rappresentato il primo passo importante della tenuta, definensone le grandi potenzialità.Con l’annata 2006 viene prodotto “Antica” Napa Valley Cabernet Suvignon, ed a seguire, “Antica” Napa Valley Chardonnay nel cui DNA si intrecciano in perfetta armonia stile toscano e californiano. Antica è la realizzazione di un desiderio ed allo stesso tempo la pietra miliare per la produzione di grandi vini a marchio Antinori in Napa Valley.

  • Col Solare

    All'inizio di ogni vino c'è un idea. Questo era il desiderio di Chateau St. Michelle ed Antinori per sperimentare insieme il potenziale della Columbia Valley. Produrre vino è una collaborazione con la natura, un dialogo tra la terra e l' immaginazione, il terroir e la tecnica. Antinori avrebbe portato il suo patrimonio di conoscenza e la passione per l'innovazione. Chateau St. Michelle avrebbe offerto a sua volta un'illimitata ispirazione e dei vigneti adatti per la produzione di vini rossi di grande struttura. Da questa intensa collaborazione  nel 1995 è nato il Col Solare, alchimia perfetta tra lo stile dei due grandi produttori ed una meravigliosa  regione vinicola.
    Columbia Valley, 46° parallelo nord: una regione vinicola unica, ricca di potenzialità. I vigneti di Col Solare si trovano sulle colline della Columbia Valley, nello stato di Washington, nell’area a nord ovest degli Stati Uniti. Questa interessante zona di produzione si trova intorno al 46° parallelo Nord, all’incirca sulla stessa linea della Costa d’oro della Borgogna. La storia viticola della regione è abbastanza recente e solo da poco si sta affermando con un’ampia offerta di vini che però mostrano una eccellente qualità. La latitudine nord della Columbia Valley  è una delle caratteristiche che rendono unico questo territorio. Durante la stagione della crescita, le giornate sono più lunghe che nelle altre zone di produzione, e favoriscono, attraverso la fotosintesi clorofilliana, una completa maturazione dei tannini, del colore e degli aromi. Le giornate di sole e le estati molto calde, favoriscono la maturazione di uve estremamente fruttate e concentrate. L'inverno molto freddo permette al vigneto di riposare il tempo necessario per poi produrre uve con un intenso carattere varietale. Il Suolo sabbioso ed argilloso e le piogge non frequenti, contribuiscono a rendere non facile l’interazione con questo terroir ma garantiscono anche la ricchezza e la complessità dei vini che manifestano un carattere non comune ed una grande eleganza. Col Solare  è un vino di grande struttura e carattere, vinificato in modo da poter invecchiare elegantemente per un lungo periodo. Si presenta molto fruttato (frutta a bacca nera) e con tannini maturi che offrono al vino struttura e corpo.
    Denso, aromatico, intenso Col Solare rappresenta una espressione originale della Columbia Valley.

  • Stag's Leap Wine Cellars

    Stag's Leap Wine Cellars è considerata una delle aziende vinicole più importanti dell’area di Napa Valley in California. Fondata nel 1970, Stag’s Leap Wine Cellars è oggi conosciuta in tutto il mondo soprattutto per la sua produzione di Cabernet Sauvignon di eccellenza.Questa storica azienda vinicola divenne famosa dopo il 1976, anno del cosidetto “Judgment of Paris”, quando a Parigi fu condotta una degustazione cieca in cui una giuria di nove degustatori francesi assaggiò i migliori Cabernet e Chardonnay californiani confrontandoli con alcune delle maggiori etichette di Bordeaux e bianchi della Borgogna. A dispetto delle previsioni, furono proclamati vincitori proprio i vini californiani, considerati fino ad allora solo come una curiosa novità sul panorama vinicolo mondiale. Ad ottenere il primo posto fu proprio il “Cabernet Sauvignon” di Stag's Leap Wine Cellars, decretando una piccola rivoluzione nel mondo vinicolo mondiale. Ancora oggi è conservata presso il Museo Nazionale di Storia “Smithsonian” di Whasington D.C. una bottiglia di Stag’s Leap Wine Cellars 1973, come testimonianza di quell’evento storico. Nell’Aprile 2006 Piero Antinori e Warren Winiarski, profondamente legato con la Toscana, dove studiò enologia negli anni ’50, e Ste. Michelle Wine Estates dove Winiarski lavorò come consulente, hanno iniziato una collaborazione che ha portato all’acquisizione di Stag’s Leap vineyards da parte della Marchesi Antinori e di Ste. Michelle Wine Estates che ne garantiscono la continuità strategica, mentre Warren Winiarski continuerà a seguire da vicino la produzione agronomica ed enologica. La tenuta comprende due vigneti: “Stag’s Leap” che si estende per 14 ettari piantati a Cabernet Sauvignon e “Fay”, di 26 ettari. Produzione di eccellenza dell’azienda è Cask 23, frutto della selezione di uve Cabernet Sauvignon provenienti dai due vigneti della tenuta. Viene prodotto solo in annate speciali ed  è ritenuto un’icona nel panorama dei vini rossi prodotti in California. Oltre a questo vino la tenuta produce altri due Cabernet Sauvignon: S.L.V. e Fay. Il primo, proveniente dall’omonimo vigneto piantato dalla famiglia Winiarski nel 1970.

  • HARAS DE PIRQUE

    Haras de Pirque è una tenuta unica che si trova nella parte nord della valle di Maipo, in Cile, conosciuta per la produzione di vini di alta qualità.
    La collaborazione tra Haras de Pirque, produttore d'eccellenza della zona, e la Marchesi Antinori nasce dalla volontà di entrambi di "esplorare" le potenzialità del Cile.
    Il vino che è divenuto simbolo dell'unione tra i due produttori vinicoli è Albis, frutto di un'uva internazionale, il Cabernet Sauvignon, e il Carmenere, uva cilena per eccellenza.
    Inoltre, la convinzione che la zona vinicola andina del Cile rappresenti un habitat naturale per il Sauvignon ha portato la Marchesi Antinori a decidere di iniziare un progetto specifico per la produzione di questa varietà così particolare, dando vita al vino Albaclara.

  • TUZKO

    La Tenuta Tuzko è situata tra le colline di Tolna vicino al Danubio a 150 km a sud di Budapest.
    Il Progetto Tuzko Bátaapáti nasce agli inizi degli anni 90, quando l'Ungheria ha aperto le frontiere alla possibilità di investimenti stranieri. La grande storia e le grandi potenzialità di queste terre hanno da sempre affascinato gli italiani. Sotto l'egida di Peter Zwack (quinta generazione della nota famiglia ungherese produttrice di amari), Jacopo Mazzei (legato al mondo del vino per tradizione familiare) e Piero Antinori iniziarono la ricerca di un vigneto con alte potenzialità di produzione di vini di qualità.


    Questa ricerca, dopo attente analisi dei dati meteorologici e dei terreni, si concluse nel 1991 con l'acquisto della tenuta Tuzko. I nuovi proprietari erano rimasti colpiti, oltre che dalla qualità dei vini prodotti nella zona, anche dalla bellezza del paesaggio e dalla storica presenza di vigneti sui terreni dell'azienda, testimoniate anche dalle antiche cantine sotterranee.
    Visti i risultati incoraggianti, nel 2000 i Marchesi Antinori hanno deciso di impegnarsi ancora più a fondo prendendo il controllo diretto della Tenuta. 

    I Vigneti sono piantati con varietà locali ed internazionali che qui si espriomono ad alti livelli:
    - 70 ettari piantati con varietà bianche in maggioranza Chardonnay, Zöldveltelini, Tramini ed in quantità minore Sauvignon Blanc, Pinot Grigio e Riesling Renano;
    - 70 ettari piantati con varietà rosse, in maggioranza Kékfrankos, Merlot ed in quantità minore Zweigelt, Bìborkadarka, Cabernet Franc, Pinot Nero e Kékoporto.

    La filosofia produttiva di Tuzko mira ad ottenere la migliore espressione varietale dei vini attraverso la vinificazione in purezza delle diverse varietà di uve. Particolare attenzione è dedicata alle varietà autoctone sia bianche che rosse.

  • Meridiana Wine Estate

    Meridiana Wine Estate, fondata da Mark Miceli-Farrugia nel 1985 a Malta, dal 1992 ha visto la collaborazione della famiglia Antinori per realizzare ambiziosi programmi di rinnovamento e di adeguamento nell'ambito di un vasto piano di riqualificazione agricola sviluppato dal governo dell'isola.

    La mission di Meridiana è, infatti, creare vini internazionali per il livello tecnico e tecnologico utilizzato, evidenziando, però il loro carattere territoriale. Trasmettere la propria esperienza e sostenere  progeti di sviluppo arricchisce,  ed insegna sempre qualcosa di nuovo, per questo si è sviluppata anche una collaborazione nella ricerca e nella sperimentazione di vitigni internazionali. 

    In particolar modo, i 19 ettari di vigneti della Tenuta sono stati piantati a Chardonnay, Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah e Petit Verdot, varietà che valorizzano e vengono valorizzate dal terreno e dal gentile clima maltese.

  • Vitis Metamorfosis

    Una piccola farfalla prende il volo nei cieli, sui campi, boschi, fiumi, città di Romania. È il simbolo di una nuova joint venture che nasce dalla lungimiranza di Marchesi Antinori, dalla ferma convinzione nelle potenzialità vitivinicole della Romania, dalla fiducia nel futuro del paese e da una strategia di sviluppo aperta alle nuove realtà.

    Vitis Metamorfosis è il frutto dell’incontro tra la tradizione, lunga ventisei generazioni, nel mondo del vino di Antinori con il sapere e la forte presenza nel paese di Halewood Romania e con la professionalità dell’enologo Fiorenzo Rista, affinata dalla lunga esperienza nei vigneti e nelle cantine rumene. “Crediamo fortemente nel potenziale della viticoltura rumena. Siamo fiduciosi nel futuro del paese”. Piero Antinori